Apparecchi acustici convenzionati asl

  1. A chi sono riservati?
  2. Cosa prevede la fornitura ASL?
  3. Differenze tra apparecchi acustici convenzionati asl e apparecchi acustici di ultima generazione
  4. Come scegliere gli apparecchi acustici giusti?
  5. Dove acquistare gli apparecchi acustici?

A CHI SONO RISERVATI?

Gli apparecchi acustici convenzionati asl (Sistema Sanitario Nazionale) sono riservati alle persone in possesso di almeno uno di 3 requisiti fondamentali:

  1. Minori, indipendentemente dal grado di ipoacusia;

  2. Invalidi civili per ipoacusia;

  3. Tutti i cittadini, ai quali è stata riconosciuta l’invalidità civile del 100% con accompagno.

 

Minori, indipendentemente dal grado di ipoacusia

A tutti i minori di 18 anni, ai quali viene diagnosticata una ipoacusia (diminuzione dell’udito), verrà riconosciuta la fornitura degli apparecchi acustici.

Invalidi civili per ipoacusia

Possono usufruire della convenzione ASL, tutti i cittadini maggiorenni con invalidità civile per ipoacusia, riconosciuta con un punteggio minimo del 34%.

Tutti i cittadini, ai quali è stata riconosciuta l’invalidità civile del 100% con accompagno

Gli apparecchi in convenzione ASL, sono previsti per tutti i cittadini affetti da ipoacusia certificata che, pur non essendo in possesso di invalidità civile dell’ipoacusia stessa, risultano invalidi civili totali (100% di invalidità) con indennità di accompagno.

 

COSA PREVEDE LA FORNITURA ASL?

E ‘importante specificare che, la ASL, non fornisce materialmente gli apparecchi acustici, ma contribuisce economicamente alla spesa per la soluzione acustica. L’importo spettante, verrà accreditato all’azienda audioprotesica scelta dal cittadino per l’applicazione degli apparecchi acustici.

L’avente diritto, può scegliere:

  • gli apparecchi acustici previsti dalla lista ufficiale della ASL, senza alcun investimento economico a suo carico;
  • gli apparecchi acustici di ultima generazione, dove è prevista una differenza tra l’importo riconosciuto dalla ASL e il valore degli apparecchi acustici scelti.

Leggi la procedura completa per ottenere la fornitura ASL. CLICCA QUI

 

DIFFERENZE TRA APPARECCHI ACUSTICI CONVENZIONATI ASL E APPARECCHI ACUSTICI DI ULTIMA GENERAZIONE

Tra gli apparecchi acustici convenzionati ASL e gli apparecchi acustici di ultima generazione, ci sono differenze importanti. È compito dell’audioprotesista illustrare le differenze tecniche ed acustiche tra le due tipologie di apparecchi, per indirizzare il paziente nella scelta ritenuta più idonea alle sue esigenze.

La scelta più idonea sarà definita in base a determinati aspetti personali del paziente:

  • grado della diminuzione uditiva;
  • esigenze acustiche;
  • vita sociale;
  • attività professionale.

CRITICITÀ APPARECCHI ACUSTICI CONVENZIONATI ASL

Gli apparecchi convenzionati ASL, possono apparentemente presentarsi come la scelta più conveniente, perché non richiedono alcun investimento economico da parte del paziente. Tuttavia, presentano delle problematiche che vanno prese in seria considerazione.

1.Scarsa comprensione delle parole

Sento ma non capisco le parole!” è la frase più gettonata dai pazienti quando per la prima volta si siedono davanti a noi audioprotesisti. Purtroppo, non tutti gli apparecchi acustici sono in grado di sopperire a questa grave mancanza. Gli apparecchi acustici convenzionati ASL, ad esempio; amplificano qualsiasi rumore, sia i suoni utili che i  suoni di sottofondo. In questo modo, nelle situazioni di eccessiva rumorosità, la comprensione delle parole sarà ostacolata dall’amplificazione dei rumori di sottofondo.

2.Antiestetici

Gli apparecchi acustici convenzionati ASL, sono tutti del modello “retroauricolare”, cioè posizionati sopra l’orecchio. Di conseguenza, l’aspetto estetico risulterà compromesso. I pazienti che scelgono le soluzioni fornite dalla ASL, generalmente indossano gli apparecchi con grande disagio, in quanto molto visibili.

3.Flessibilità di regolazione ridotta

La flessibilità di regolazione degli apparecchi acustici è un parametro fondamentale per ottenere un’acustica ottimale, quindi fedele alle esigenze dei pazienti. Gli apparecchi acustici convenzionati ASL, hanno pochi comandi di regolazione manuale, con risultati inevitabilmente approssimativi. Pertanto, il paziente sarà costretto a regolare la rotellina del volume posta sull’apparecchio, per limitare i fastidi legati al rumore dell’ambiente (es. strada, oggetti rumorosi o musica ad alto volume).

Uomo in disagio nell'uso di apparecchi retroauricolari

CARATTERISTICHE APPARECCHI ACUSTICI ULTIMA GENERAZIONE

Gli apparecchi acustici di ultima generazione, presentano dei vantaggi notevoli, sia dal punto di vista del confort che dell’estetica.

1.Alta definizione del suono e della parola

Gli apparecchi acustici di ultima generazione, a differenza degli apparecchi acustici ASL, sono in grado di distinguere i suoni utili da quelli di sottofondo. In questo modo garantiscono un ascolto più chiaro e definito, anche in situazioni molto rumorose. I pazienti, raggiungono un grado di comprensione della parola molto soddisfacente. Pertanto, non necessitano di comandi manuali, in quanto totalmente automatizzati.

2.Estetica garantita

La maggior  parte degli apparecchi acustici di ultima generazione sono di dimensioni molto più ridotte rispetto a quelli convenzionati asl.  Infatti, l’aspetto altamente miniaturizzato li rende invisibili e pertanto vengono indossati dai pazienti con molta più soddisfazione.

Se cerchi apparecchi acustici invisibili a Roma, CLICCA QUI

3.Flessibilità di regolazione

Gli apparecchi acustici di ultima generazione possono essere regolati dal dottore Audioprotesista tramite un apposito software del computer. Questo garantisce una definizione sonora gradevole e molto fedele alle esigenze del paziente, in quanto costruita su misura.

4. Tecnologia Bluetooth

Fra le tecnologie degli apparecchi acustici di ultima generazione, quella del bluetooth ricopre un ruolo fondamentale. Tale innovazione, consente la connessione senza fili alla televisione ed al cellulare, facilitando esponenzialmente la comprensione delle parole.

Nella vita di molte persone, vedere un film o rispondere ad un proprio caro al telefono, rappresentano i punti chiave della loro tranquillità. Pertanto, queste caratteristiche risultano essere ben apprezzate davvero da tutti.

Vedi le nostre testimonianze.

Apparecchi acustici convenzionati ASL

COME SCEGLIERE GLI APPARECCHI ACUSTICI GIUSTI?

Per scegliere gli apparecchi acustici giusti,  ti consigliamo di seguire le nostre 4 regole fondamentali:

  1. Scegli gli apparecchi acustici sempre insieme al tuo Audioprotesista di fiducia;
  2. Diffida dai modelli di apparecchi acustici standard, non esistono quelli che vanno bene per tutti;
  3. Assicurati apparecchi acustici concepiti  per il tuo stile di vita;
  4. Orientati sempre verso apparecchi acustici costruiti su misura per le tue orecchie.

Se segui attentamente queste semplici regole, riuscirai ad ottenere risultati che sorprenderanno te e tutte le persone che ti vogliono bene.

 

DOVE ACQUISTARE GLI APPARECCHI ACUSTICI?

Invisiben è un’azienda convenzionata con la ASL e specializzata nella costruzione di apparecchi acustici invisibili. L’assistenza ai pazienti rappresenta una delle nostre priorità, non solo nella fornitura degli apparecchi acustici, ma anche e soprattutto nella scelta della soluzione più idonea alle tue esigenze. Inoltre,  ti assistiamo in tutte le fasi dello svolgimento delle pratiche burocratiche utili per ottenere il contributo della ASL.

Scegli il centro Invisiben più vicino a te per una consulenza gratuita. CLICCA QUI e contattaci.

Scopri il percorso Invisiben e i suoi 10 passi fondamentali:

  1. Visita Audiometrica Gratuita
  2. Consulenza Audioprotesica
  3. Apparecchi acustici Invisibili
  4. Prova Gratuita fino a 40 giorni
  5. Garanzia 100% soddisfatti o rimborsati
  6. Assistenza Certificata a Vita
  7. Pagamenti personalizzati
  8. Assistenza a domicilio
  9. Convenzionati ASL
  10. Detrazione fiscale del 19%

 

Dott. Maurizio Saliola