Apparecchio Acustico o Impianto Cocleare?

L’ apparecchio acustico e l’impianto cocleare vengono utilizzati per aiutare coloro che hanno problemi di udito a tornare a sentire. Tuttavia, tra apparecchio acustico ed impianto cocleare vi sono sostanziali differenze.

Apparecchio acustico o impianto Cocleare?

 

  • Apparecchio acustico cos’è?
  • Impianto Cocleare cos’è?
  • Le differenze tra apparecchio acustico e impianto cocleare
  • Conclusioni

 

Apparecchio acustico cos’è?COME FUNZIONA L'ORECCHIO

L’apparecchio acustico è un presidio medico, utilizzato per affrontare problematiche legate alla diminuzione della capacità uditiva (Ipoacusia).

Viene prescritto dal medico specialista – il cd. otorino –  ed applicato da un Dottore in tecniche audioprotesiche – il cd. audioprotesista.

L’apparecchio acustico è un “piccolo computer” che viene adattato e programmato in base alle necessità della persona.

E’ composto da:

  • Microfono (per captare i suoni)
  • Processore (Strumento su cui lavora l’algoritmo e modula il segnale)
  • Altoparlante (emette all’orecchio il suono elaborato)

In particolare, Invisiben è specializzata nell’applicazione di apparecchi acustici invisibili – costruiti su misura. Vengono definiti “invisibili” perché, il loro posizionamento è  all’interno del canale uditivo e, quindi, sono invisibili dall’esterno.

Per scoprire l’innovazione degli apparecchi acustici invisibili contatta ora il nostro numero verde:

numero verde

 

 

Impianto Cocleare cos’è?impianto cocleare

L’impianto cocleare è un presidio medico, utilizzato per affrontare sordità molto importanti, non trattabili con gli apparecchi acustici.

L’impianto cocleare è un “piccolo computer” che viene applicato attraverso un intervento chirurgico  e programmato sulle necessità della persona.

I Componenti indispensabili per un Impianto Cocleare sono:

  • Microfoni (per captare i suoni)
  • Processore (Strumento su cui lavora l’algoritmo e modula il segnale)
  • Elettrodo (eccita direttamente le zone di percezione della coclea)

L’impianto cocleare rende udibili i suoni che circondano l’utilizzatore, ripresentandoli direttamente all’interno della coclea andando a stimolare, attraverso un elettrodo impiantato chirurgicamente, attraverso uno stimolo elettrico.

A differenza dell’apparecchio acustico che sfrutta il così detto “Residuo Uditivo”, l’impianto cocleare sostituisce completamente tutta la sensibilità uditiva della persona.

 

Le differenze tra apparecchio acustico e impianto cocleare

Anche se entrambe le soluzioni hanno lo scopo di far tornare a sentire chi ha problemi di udito, ci sono sostanziali differenze tra apparecchio acustico e impianto cocleare.

apparecchio acustico o impianto cocleare

Possiamo classificare le differenze in:

 

Possibilità di applicazione

Le possibilità di applicazione delle due soluzioni sono differenti. L’applicazione di un apparecchio acustico non è assolutamente legata all’età e alla situazione clinica del paziente. L’impianto cocleare, invece, essendo applicato attraverso un intervento chirurgico, può comportare dei rischi legati all’intervento stesso, es. rigetto, possibilità di complicazioni durante l’intervento.

 

Componenti

I componenti sono differenti:

  • l’impianto cocleare prevede un aggancio magnetico attraverso una piastra metallica ancorata al cranio ed un elettrodo applicato all’interno della coclea;
  • l’apparecchio acustico,  invece, non è cosi invasivo.

 

Visibilità

L’impianto cocleare è un dispositivo esterno che si aggancia al cranio (attraverso un aggancio magnetico).

Nel caso degli apparecchi acustici, e ,in particolare, degli apparecchi acustici invisibili, consentono di non danneggiare l’estetica della persona, essendo posizionali all’interno del canale uditivo.

 

Gestione dei dispositivi e la tempestività dell’assistenza

Nel caso degli apparecchi acustici, per qualunque problematica basta recarsi presso un centro audioprotesico e richiedere l’assistenza dell’audioprotesista. Purtroppo, non tutti i centri audioprotesici forniscono questo servizio. L’azienda Invisiben, invece, prevede l’assistenza certificata gratuita vita per tutti i suoi pazienti. Questo tipo di servizio garantisce la massima tranquillità al paziente, anche dopo l’applicazione protesica.

Nel caso dell’impianto cocleare l’assistenza per eventuali problematiche rischia di allungarsi a causa delle tempistiche ospedaliere.

Tempi di applicazione

I tempi di applicazione sono nettamente diversi nei due casi.

Nel caso dell’apparecchio acustico esiste un periodo di valutazione che, solitamente, non dura più di 2 settimane dall’applicazione protesica.

Tempi molto più lunghi, invece, sono previsti per l’impianto cocleare. Per quest’ultimo, infatti, occorrono prima diverse valutazioni di diversi specialisti, a cui segue la prescrizione dell’impianto per poi attendere la valutazione e l’intervento chirurgico per l’applicazione. Soltanto a distanza di almeno 30gg. dall’applicazione chirurgica dell’impianto cocleare, si potrà procederà con l’accensione dell’impianto cocleare stesso.

Rischi, Modalità di applicazione e Reversibilità dell’applicazione

Nella valutazione di rischi e reversibilità esiste la reale differenza delle due soluzioni.

L’apparecchio acustico non comportaalcun tipo di rischio per la persona che lo indossa, non esistono rischi nell’utilizzo, né rischi durante l’applicazione.

Cosa nettamente differente, invece, se parliamo di impianto cocleare. Quest’ultimo, infatti, oltre a comportare eventuali rischi legati all’intervento (che devono essere valutati anche in base allo stato di salute generale della persona), esiste la problematica della REVERSIBILITA’.

Per reversibilità intendiamo la possibilità di scegliere una soluzione diversa o semplicemente fare a meno della soluzione.

L’impianto cocleare per essere applicato prevede un’operazione chirurgica estremamente invasiva per l’orecchio che lo ospita. Una volta applicato, viene compromessa la capacità dell’orecchio di percepire i suoni naturalmente; quindi, sarà impossibile per tutta la vita sentire senza impianto cocleare.

 

Conclusioni

Apparecchi acustici ed impianto cocleare rappresentano due diversi strumenti finalizzati alla cura dei problemi di udito.

Per la scelta più adatta al caso di specie, è fondamentale consultare figure specializzate.

Tuttavia, prima di procedere ad un intervento come quello che richiede l’impianto cocleare, è sempre consigliato provare prima un apparecchio acustico (soluzione non invasiva).