BAROTRAUMA DELL’ORECCHIO

  1. INTRODUZIONE
  2. QUALI SONO LE CAUSE?
  3. QUALI SONO I SINTOMI?
  4. CURE

 

INTRODUZIONE

Il barotrauma è un danno all’orecchio causato da una rapida e importante variazione tra la pressione atmosferica e quella all’interno dell’orecchio medio. Si verifica, tipicamente, per un cambiamento di altitudine durante un viaggio aereo o nelle immersioni subacquee non correttamente eseguite. Di solito, si associa ad un mal funzionamento della tuba di Eustachio, causante anche una perforazione del timpano e può essere quasi sempre risolto con una terapia farmacologica.

QUALI SONO LE CAUSE?

Per riuscire a spiegare bene le cause di un barotrauma all’orecchio è necessaria una premessa. La pressione dell’aria e la pressione interna dell’orecchio, devono essere uguali per il funzionamento corretto della tuba di Eustachio o Tromba. La tuba di Eustachio è un canale che unisce  orecchi0 e naso ed è localizzata lateralmente dietro il setto nasale.

La tuba, quindi, permette tramite movimenti automatici (Attivi) e manuali (Non Attivi), di aprirsi e mandare aria nuova proveniente dal naso dentro l’orecchio ( nel suo interno). I movimenti Attivi sono gestiti automaticamente dal nostro sistema nervoso che ogni 3-5 minuti tira il muscolo predisposto e apre il canale. I movimenti manuali possono, invece, essere uno sbadiglio o la famosa manovra di Valsalva (chiudo il naso e la bocca,  e soffio).

I bambini, per esempio, sono soggetti a complicanze di insufficienza tubarica, legate alla morfologia del cranio non ancora formata, in quanto, proprio la Tuba, invece di essere obliqua come negli adulti, è orizzontale fino ai 7-8 anni di età.

Pertanto, se la tromba è ostruita o semi occlusa, questo equilibrio viene a mancare.

Fra le situazioni più comuni in cui il canale può essere ostruito o semi occluso, abbiamo:

  • un raffreddore;
  • una comune allergia;
  • le infezioni;
  • tumori;
  • cicatrici.

Il barotrauma all’orecchio può verificarsi, per esempio, al decollo o all’atterraggio di un aereo durante un viaggio. Oppure, durante un’immersione subacquea nella discesa o nella risalita. Quando la pressione atmosferica aumenta e la tuba di Eustachio è ostruita da secrezioni, la crescente depresurizzazzione della cassa timpanica provoca un barotrauma.

Perforazione causata da barotrauma

              Perforazione causata da Barotrauma

QUALI SONO I SINTOMI?

Quando veniamo colpiti da un barotrauma dell’orecchio, di solito sopraggiunge una sintomatologia precisa, e ricordiamo:

L’esame otoscopico (visione con apposito strumento dell’orecchio), evidenzia molto spesso, una membrana del timpano che può essere infiammata, tirata all’indietro (retratta) e a volte perforata.

 

CURE

Se il barotrauma all’orecchio non accenna ad attenuarsi dopo due o tre ore, è consigliabile rivolgersi a uno specialista. Per escludere la presenza di un’otite, occorre sottoporsi a un controllo medico specialistico, dove verrà effettuata una diagnosi, tramite un esame obiettivo: lo specialista controllerà tramite l’esame otoscopico, l’interno dell’orecchio, per verificare la presenza di possibili alterazioni a livello del timpano.

Il barotrauma dell’orecchio si risolve generalmente senza che sia necessario alcun intervento da parte dello specialista. In alcuni casi, per attenuare la pressione elevata e il conseguente fastidio, il paziente può:

  • masticare un chewing gum
  • fare uno o più sbadigli
  • effettuare qualche esercizio di respirazione
  • prendere un prodotto antistaminico o decongestionante

Nei casi invece, di maggior gravità, lo specialista può consigliare di assumere antibiotici per favorire la risoluzione del problema.