Cosa significa Ipoacusia Neurosensoriale?

Quando ci chiedono “cosa significa ipoacusia neurosensoriale?” rispondiamo dicendo che, con la terminologia “Ipoacusia Neurosensoriale”, viene identificata una difficoltà uditiva causata da un deficit nella percezione dei suoni. Quindi, la causa è da ricercarsi nella Coclea o nel nervo acustico.

Coclea Wikipedia

In caso di ipoacusia di natura neurosensoriale, avvertiremo senz’altro un abbassamento uditivo ed una notevole difficoltà nella percezione della voce in presenza di rumore. Questi disturbi, potrebbero essere accompagnati da acufeni e/o vertigini ed instabilità.

Solitamente, l’ipoacusia neurosensoriale, si presenta gradualmente ed è per questo motivo che molto spesso le persone non si accorgono di esserne affette.

Queste situazioni, si protraggono, fino a quando i pazienti acquisiscono consapevolezza. Questo accade alle prime difficoltà nel riconoscere le parole ed a comunicare. Questi fenomeni, si riscontrano più comunemente nei luoghi dove il brusio di fondo, si sovvrappone al normale dialogo tra persone, come ad esempio nei ristoranti o in ambienti affollati.

Per avere maggiori informazioni sulla Ipoacusia clicca qui!

CAUSE

Le cause dell’insorgere di ipoacusia neurosensoriale sono molteplici:

  • Degenerazione Fisiologica dell’apparato Uditivo, Presbiacusia;

Il nostro udito, con l’avanzare dell’età, è sfortunatamente destinato ad indebolirsi, creando deficit nella percezione; specialmente quando parlano più persone o c’è presenza di rumore in sottofondo.

La degenerazione fisiologica dell’udito viene chiamata “Presbiacusia”.

  • Esposizione a rumori troppo forti e/o per un periodo prolungato, Trauma Acustico;

L’esposizione a rumori impulsivi, ad alta intensità o per periodi troppo lunghi, come talvolta accade in certi ambienti di lavoro, creano un affaticamento uditivo. Questa fatica, comporta, pertanto, un indebolimento ed un vero e proprio danno al nostro senso dell’udito.

Ambienti di lavoro molto rumorosi

Questa tipologie di suoni, sono dannosi per le nostre cellule ciliate, che, se danneggiate, non possono in alcun modo essere recuperate.

Il trauma acustico è caratterizzato da un abbassamento uditivo, di natura neurosensoriale ed accompagnato spesso e volentieri dai fastidiosissimi acufeni.

La presenza di traumi acustici è caratteristica del lavoratore, che, per ore e ore è immerso in rumore a volte ad intensità molto importanti. Risulta, quindi, fondamentale attenersi alle giuste misure di sicurezza che prevedono l’uso di strumenti otoprotettori per il lavoratore.

Vedi anche Ipoacusia per ragioni di lavoro

  • Sindrome e Malattia di Ménière;

La Sindrome e la Malattia di Ménière è di solito caratterizzata da una trilogia sintomatica:

  • Ipoacusia fluttuante
  • Acufeni
  • Vertigini

Per ipoacusia fluttuante, si intende una diminuzione dell’udito che, a volte, migliora ed a volte, peggiora.

Gli acufeni, sono invece, dei rumori nell’orecchio, percepiti come suoni provenienti dall’esterno, mentre, invece, il rumore esternamente non c’è.

Le vertigini, inoltre, possono presentarsi in varie gravità. Tuttavia di solito il paziente lamenta una sensazione di instabilità nella mobilità.

CURA E TRATTAMENTO DELL’IPOACUSIA NEUROSENSORIALE

L’ipoacusia neurosensoriale, si può trattare con farmaci solo nei casi in cui si presentano situazioni acute, improvvise e dove il nervo viene coinvolto fortemente. Queste condizioni specifiche, sono notevolmente legate al tempo in cui si interviene. Pertanto, se dovessi avere questi disturbi, per prevenire danni irreparabili, ti consigliamo, ai primi sintomi, di rivolgerti ad un medico specialista in otorinolaringoiatria e fare un esame audiometrico con un dottore audioprotesista.

Di solito, quindi, non esiste una cura per l’ipoacusia neurosensoriale, e, l’unico modo per migliorare la sensibilità uditiva, sono gli apparecchi acustici. Le soluzioni avanzate, specialmente gli apparecchi acustici invisibili, possono aiutare le persone che hanno questo disturbo a sentire meglio ed evitare ulteriori peggioramenti dell’udito.

Il modo migliore per individuare, quantificare e trattare l’ipoacusia neurosensoriale è recarsi in un centro audioprotesico per la valutazione completa dell’udito.

Se cerchi un centro audioprotesico specializzato clicca qui.